COSA

Il Giardino degli Alberi Custode è un luogo creato, o adibito, alla memoria delle persone morte durante la pandemia di Covid-19, senza potere essere accompagnate da un rito funebre.

 

Al contempo, è un progetto che prevede percorsi di rielaborazione del lutto e rinforzo della resilienza rivolti alla comunità, svolti con psicoterapia, arte e narrazione. 

DOVE

Il Giardino degli Alberi Custode è un progetto rivolto a tutto il territorio italiano, che vuole superare le singole e scollegate iniziative locali, per unire il nostro Paese in una rete di giardini, di memoria e di bene comune.

COME

Il Giardino degli Alberi Custode si sviluppa in 3 FASI principali:

1. Individuazione del luogo per la creazione del Giardino, o per la piantumazione/scelta di un singolo Albero Custode;

2. Inaugurazione del Giardino con un rito pubblico aperto alla comunità, durante il quale verranno appese agli Alberi Custodi targhe commemorative per le persone che non ci sono più;

3. Attivazione di progetti di Death Education e di Narrazione, per favorire un dialogo più consapevole con la Morte, al fine di celebrare la Vita. 

VUOI SAPERNE DI PIÙ? SCRIVICI!